Zur Navigation  Zum Inhalt
Home Interviste
Marketing Culturale © Tutti i diritti riservati

Intervista a Giovanni Tessicini

Marketingeditoriale.com intervista Giovanni Tessicini, autore del libro " Il segreto dellaCittà perduta ".

 

Chi è Giovanni Tessicini in una frase?

Una persona alla costante ricerca della verità.

 

Come è nato Il Segreto della Città Perduta?

Se glie lo dicessi non mi crederebbe; quindi non glie lo dico. ;-)

In ogni modo per rispondere alla sua domanda, l’ispirazione che ha condotto l’autore a scrivere questo romanzo risale a 19 anni fa (18 anni prima di iniziare il libro), quando venni a conoscenza di una splendida città esistita oltre 2.000 anni avanti Cristo e della quale nessun libro di storia riporta le vicende. Da allora mi misi alla ricerca dei riscontri oggettivi e delle prove scientifiche che dimostrassero o smentissero l’autenticità del racconto, e con grande sorpresa trovai che era autentico!

Ma solo quando giunsi a dare una risposta anche all’ultimo dettaglio decisi di scrivere il romanzo. 


Ci vuole dire perché questo titolo? 

Il titolo iniziale del libro era “La Capitale del Mondo” ma poi mi resi conto che questo comunicava alla gente altri significati, differenti da quello che era il contenuto e il messaggio del libro. Così pensai a qualcosa che rendesse meglio il contenuto del racconto: “Il Segreto della Città Perduta” era il titolo giusto.
 

Sta scrivendo? Ha altri progetti letterari nel cassetto? 

Attualmente sto scrivendo la continuazione de “Il Segreto della Città Perduta”.

Si tratta di un racconto che narra di un archeologo per passione, il quale dopo aver rinvenuto un’antica incisione che reca la storia di una città perduta, si mette a investigare per trovare le prove che indichino la sua autenticità. Alla fine non solo scopre punto per punto che la storia narrata nell’incisione è autentica, ma individua anche altre cose molto interessanti.   

In pratica si tratta di una specie di racconto autobiografico riferito a come arrivai a “Il Segreto della Città Perduta”.

 

Se lei dovesse salvare un solo libro, quale salva per il bene dell'umanità?

“Il Gabbiano Jonathan Livingston” di Richard Bach. Quando lo lessi per la prima volta rimasi estasiato per diversi giorni dentro il mondo nel quale l’autore mi aveva trasportato.

In ogni modo per il bene dell’Umanità salverei “Dianetcs” di L.Ron Hubbard, l’unica tecnologia sulla mente che funziona e che è quindi in grado di sradicare aberrazioni, paure irrazionali e malattie psicosomatiche. Bisogna provarlo per crederci.

 

La soddisfazione più grande per chi scrive un libro?

Creare emozioni in chi legge il tuo libro e alla fine sentirti dire che gli è piaciuto.

 

Giovanni, cosa è l'Arte per lei?

E’ l’essenza e l’espressione della Spiritualità che c’è in ognuno di noi.

 

Marketingeditoriale.com ringrazia Giovanni Tessicini per la sua gentile disponibilità ed invita i visitatori a leggere il libro "Il segreto della città perduta" al seguente link!



 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 10 di 58

Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it

top of page
© Tutti i diritti riservati